ALMA & RUEKA – Legge universale (Senza Dubbi)

Alma & Rueka presentano il loro singolo estivo “Legge universale”, prodotto da Nazionale Cantanti.
Pamela Gallico in arte “Alma” nasce il 3 maggio 1985 a Marino in provincia di Roma.
La musica ha sempre orbitato nella sua vita fin da piccola.
All’età di 8 anni inizia lo studio del pianoforte ed entra a far parte di un coro di voci bianche.
All’età di 9 anni vince il suo primo festival nazionale canoro per voci bianche.
Nel 2004 vince il primo posto al XII Festival della Canzone Romana trasmesso sulla rai.
Nel 2005 partecipa al Festiva di Castrocaro arrivando alla fase finale.
Nel 2008 vince il Festival “voci nuove per il successo – Star Sprint” ed inizia un tour di live nelle piazze italiane e nei locali.
Nel 2010 l’incontro con il rapper romano Rueka, da vita ad un’amicizia duratura ed una reciproca stima artistica.
Colleziona diverse esperienze in studi di registrazione, collaborando con musicisti di fama nazionale e internazionale tra cui:
Primiano di Biase (Pianista – fisarmonicista dei Dire Straits Legacy, Neri Marcorè)
Mario Guarini (Bassista di Baglioni)
Ivano Zanotti (batterista di Guccini, Loredana Bertè, Vasco)
Steve Lyon (fonico Depeche Mode, Laura Pausini, 99 Posse, Subsonica, i Cure)
Nel 2017 canta la colonna sonora del film “ MMA Love Never Dies” insieme all’attrice protagonista Roberta Giarrusso.
Nell’Estate 2017 viene prodotto, dalla V Media Production in collaborazione con il V Lounge Beach di Ostia, un suo singolo in lingua spagnola “Amor de Sol” in programmazione estiva su Radio Radio Network Italia e Pop Radio in Argentina.
Settembre 2017 riceve una chiamata dal rapper Rueka, una proposta di collaborazione che cambia direzione al suo percorso artistico e decide di saltare al volo sul “carro dei perdenti”. Un carro fatto di sogni, di passione, di speranza, di determinazione, un progetto nel quale Alma si riconosce come artista e come persona e dove riesce ad esprimere in profondità le sue capacità artistiche e grazie alla fiducia e al sostegno del collega Rueka, iniziando a trasformare le sue emozioni e l’amore per la musica, in melodie.
Nel 2018 nasce Alma&Rueka.
Attualmente impegnata nella realizzazione del disco e nella promozione primo singolo di lancio “Legge Universale” insieme al manager Ricky Guglielmi collaboratore dal 2005 della “Nazionale cantanti”, produttrice a tutti gli effetti del progetto sopracitato.
Stefano Rueka in arte “Reuka”, classe 1982, nato e cresciuto nella periferia sud di Roma, nella “piccola Shanghai”, il mio quartiere : Tor Marancia.
Rueka si racconta:
Piacere mi presento, Stefano Rueca, o più semplicemente Rueka.
Il mio cognome come nome d’arte, con la piccola variante della “K” al posto della “C” e una corona come simbolo, per rappresentare l’etimologia del mio nome Stefano : Incoronato.
Vengo dagli anni del vinile, delle jam, dei scratch, ma sono rimasto sempre affascinato dall’Arte in tutte le sue sfaccettature, passando dal “magico” mondo del cinema di Cinecittà, che ha scandito gli anni della mia infanzia, all’amore viscerale per la musica, partendo al principio come animatore e DJ e proseguendo come rapper e autore.
L’hip hop e la voglia di trasformare le emozioni in inchiostro, mi hanno dato sempre una spinta per cercare una via d’uscita anche in situazioni al limite del surreale, dove, a prima vista, le vie di fuga sembravano murate da problemi di cemento armato.
Sono il frutto tra l’amore, l’odio, il divorzio e l’indifferenza di due impiegati dal posto fisso ed una vita più che perfetta ai blocchi di partenza, perfetta però solo sulla carta, perchè purtroppo poi nulla è andato come le previsioni avevano fatto credere, ma si sa che la vita su carta, come nelle formazioni di calcio, non conta nulla.
La musica non mi ha mai lasciato e tra storie d’amore puntualmente finite, una maledetta malattia che colpì mia madre nel 2001, costringendola per sempre sopra una sedia a rotelle, una depressione acuta sfociata in un’obesità da 110kg, una disoccupazione a tempo indeterminato e un posto nel mondo sempre più lontano, io non ho mai lasciato lei ed è grazie alla mia voglia di esserci ed esistere, sia come uomo che come artista, che dentro me è fiorita una sorta di rinascita, un click improvviso e la voglia di ripartire iniziando proprio dal mio corpo e ritornare a sognare grazie alla mia penna e i miei obiettivi.
All’attivo ho molti lavori con musicisti della scena italiana, dando vita ad altrettanti progetti che variano dal rock al pop, ma sempre con l’hip hop come collante, un Ep “Italia Day” e un CD “Tutta Scena”, prodotti entrambi da Jok Beatz, un EP “Nel Nome del Rap” realizzato insieme a RedSkin, prodotto da Deville e tantissimi progetti chiusi nel cassetto che stanno prendendo finalmente vita insieme ad Alma, cantante professionista conosciuta 8 anni fa, amica e compagna di viaggio per questo “insolito” duo, il nostro manager Ricky Guglielmi, collaboratore dal 2005 della
“Nazionale Cantanti”, produttrice a tutti gli effetti del progetto Alma&Rueka e del primo singolo di lancio del disco “Legge Universale”, il producer Deville, l’autore/rapper RedSkin ed il giornalista e speaker radiofonico di Teleradiostereo 92.7 Fm Gabriele Ziantoni, autore e scrittore di “Un secondo dopo l’altro”, suo primo romanzo e di molti testi scritti insieme al sottoscritto, in quest’avventura tra pop, rap, sonorità anni ’80 e non solo.
Questa è una minima parte di me, che forse riesce a dare la parvenza non solo di RUEKA artista, ma anche di STEFANO uomo.
La musica, la scrittura, l’arte, le passioni viscerali, mi hanno veramente salvato e ancora oggi ho la voglia di rischiare tutto per quello che per me è vita e per molti un’utopia incomprensibile, che però mi aiuta a camminare, insieme a questa assurda e incontenibile sensazione di essere diverso, mantenendo gli occhi puntati sulla mia meta.