MARIO VENUTI – Il pubblico sei tu (Mescal)